/
UNI Prezzo
loading
Ultime 24 ore
loading
loading
24h 1S 1M 1A TUTTO

Panoramica dei prezzi Uniswap

Il prezzo attuale di Uniswap è loading EUR. Il prezzo è variato di EUR nelle ultime 24 ore su un volume di scambio di loading EUR. La quotazione di Uniswap è basata su una capitalizzazione di mercato di loading EUR. Uniswap ha una quantità circolante di loading. Il prezzo più alto registrato da Uniswap è loading EUR. Il prezzo più basso registrato UNI è loading EUR.

Qual è il valore più alto di Uniswap?

Lo storico dei prezzi di Uniswap mostra che UNI ha registrato un valore massimo di loading .

Qual è il valore più basso di Uniswap?

I dati di Kriptomat confermano che loading è stato il valore più basso registrato da Uniswap.

Come posso comprare Uniswap?

Non c’è bisogno di rivolgersi a un esperto che ti indichi come comprare Uniswap. Comprare UNI su Kriptomat è facile e veloce. Uniswap è disponibile per l’acquisto immediato alla quotazione attuale di UNI di loading EUR. I prezzi correnti sono sempre visualizzati nel grafico di UNI.

Qual è il prezzo attuale di Uniswap?

Uniswap è disponibile per l’acquisto immediato su Kriptomat. Il prezzo attuale è di loading EUR.

Uniswap è un protocollo di finanza decentralizzata (DeFi) automatizzato di market-making (AMM) che facilita lo scambio di token ERC-20 attraverso l’uso di pool di liquidità. Sebbene lo scambio decentralizzato (DEX) sia stato lanciato nel novembre 2018, il token UNI non sarebbe esistito per un altro paio d’anni. Quindi, alla fine di agosto 2020, il rivale DEX SushiSwap ha biforcato il codice di Uniswap e ha introdotto il token di governance SUSHI in una pratica nota come “mining di vampiri”, che ha visto il valore totale bloccato (TVL) in Uniswap diminuire di oltre il 75% all’inizio di settembre come molti fornitori di liquidità Uniswap sono migrati a SushiSwap per guadagnare SUSHI. 

Il 16 settembre 2020, Uniswap ha annunciato che avrebbe introdotto i propri incentivi di liquidità con il lancio del token di governance UNI. Nonostante non sia presente sul mercato da così tanto tempo come molte altre criptovalute, il valore Uniswap ha già subito dei movimenti di prezzo entusiasmanti, e se vuoi sapere perché sei nel posto giusto. Abbiamo raccolto tutto il necessario per comprendere meglio la complessità del valore Uniswap, nonché i fattori che lo influenzano. 

Cos’è Uniswap (UNI)?

Uniswap è un innovativo protocollo di scambio decentralizzato costruito su Ethereum. Nello specifico, Uniswap è un Protocollo di Liquidità Automatizzato. Non è necessario alcun libro degli ordini o alcuna parte centralizzata. Grazie ai contratti incorporati nel suo protocollo, Uniswap è in grado di consentire agli utenti di fare trading senza intermediari, raggiungendo un alto livello sia di decentramento che di resistenza alla censura.

Ti starai chiedendo, come potrebbero verificarsi operazioni senza un registro degli ordini?

Uniswap ha ideato un protocollo che si basa su fornitori di liquidità che creano pool di liquidità che quindi forniscono liquidità attraverso la piattaforma, consentendo agli utenti di scambiare senza problemi tra essenzialmente qualsiasi token ERC-20, il tutto senza la necessità di un registro di ordini.

Dato che il protocollo Uniswap è completamente decentralizzato, non esiste un vero e proprio processo di quotazione come può averlo uno scambio centralizzato. Qualsiasi token ERC-20 può essere lanciato per il trading sulla piattaforma Uniswap purché sia disponibile un pool di liquidità. Per questo motivo, Uniswap non addebita alcun costo di quotazione, rendendolo una risorsa essenziale per progetti ERC-20 nuovi o più piccoli.

Come funziona Uniswap?

Uniswap abbandona l’architettura tradizionale degli scambi digitali e centralizzati, rendendo il libro degli ordini un ricordo del passato. Ciò è reso possibile in parte grazie al loro design Constant Product Market Maker, che è una variante di un modello di scambio decentralizzato più comune noto come Automated Market Maker (AMM).

Automated Market Maker sono contratti intelligenti che detengono riserve di liquidità (pool) che i trader possono utilizzare per negoziare. Queste riserve sono finanziate da fornitori di liquidità incentivati. Chiunque sia in grado di depositare un valore equivalente di due diversi token nel pool è in grado di essere uno di questi fornitori di liquidità. In cambio della loro partecipazione ai pool di liquidità, i trader pagano una commissione al pool che viene poi distribuita ai fornitori di liquidità in base alla loro quota del pool.

I fornitori di liquidità creano un nuovo mercato di trading disponibile depositando un valore uguale di due token. Questi possono essere ETH e qualsiasi token ERC-20 o due token ERC-20. Spesso, questi pool sono costituiti da stablecoin come DAI, ma questo non è obbligatorio. In cambio della creazione di mercati e della fornitura di liquidità in modo che i trader possano negoziare, i fornitori di liquidità di Uniswap vengono premiati con “token di liquidità”, che in genere rappresentano la loro quota dell’intero pool di liquidità.

Analizziamo il concetto di pool di liquidità Uniswap utilizzando come esempio un pool di liquidità ETH/DAI. Per la nostra formula, la porzione ETH del pool sarà “x”, mentre la porzione DAI sarà “y”. Quello che fa Uniswap è prendere questi due importi e moltiplicarli per calcolare la liquidità totale nel pool – nella formula, questo sarà “k”. Il concetto principale che alimenta Uniswap è che “k” deve rimanere stabile in ogni momento, il che significa che la liquidità totale nel pool è costante.

Quindi, la formula per la liquidità totale nel pool è:

x * y = k

E se qualcuno volesse fare uno scambio?

Ad esempio, supponiamo che David acquisti 1 ETH per 1600 DAI utilizzando il pool di liquidità ETH/DAI. In questo modo, David ha aumentato la quantità di DAI nel pool riducendo al contempo la quantità di ETH. Ciò significa effettivamente che il prezzo dell’ETH sale, perché c’è meno ETH nel pool dopo la transazione e sappiamo che la liquidità totale (k) deve rimanere costante. Questo meccanismo è ciò che guida il prezzo delle valute nel pool.

Chi sono i fondatori di Uniswap?

Uniswap è stato rilasciato per la prima volta nel 2018 dal fondatore Hayden Adams. Nel 2020, è stato lanciato Uniswap v2, che consente scambi diretti essenzialmente tra qualsiasi token ERC-20 su Ethereum.

Il lancio del token UNI di settembre 2020 di Uniswap includeva un airdrop di 400 token UNI a qualsiasi indirizzo ETH che aveva completato una transazione sulla rete prima del 1 settembre di quell’anno.

Inoltre, alcuni utenti hanno ricevuto più token in base alla quantità di liquidità fornita al protocollo Uniswap.

Cosa rende Uniswap unico? 

Una delle cose più uniche di Uniswap è il fatto che il progetto stesso non riceve alcun reddito.

Poiché Uniswap è un protocollo decentralizzato e i suoi utenti forniscono tutta la liquidità per la piattaforma, tutte le commissioni vanno direttamente ai fornitori di liquidità. Questo è molto lontano dagli scambi centralizzati, dove le commissioni sono tutte assorbite dall’autorità centrale che gestisce lo scambio.

L’attuale commissione di transazione pagata ai fornitori di liquidità della rete è dello 0,3% per operazione. Questi fondi vengono automaticamente inviati al pool di liquidità, con i fornitori di liquidità in grado di riscattarli in qualsiasi momento. Queste commissioni di negoziazione sono distribuite in base alla quota del pool di ciascun fornitore di liquidità.

È possibile che una parte delle commissioni di trading possa essere dedicata allo sviluppo di Uniswap in futuro. Il team di Uniswap ha già implementato un protocollo Uniswap v2 migliorato e sta attivamente sviluppando Uniswap v3.

Cosa dà valore a Uniswap? 

Uniswap ha introdotto UNI, il suo token di governance, il 17 settembre 2020. Uniswap non ha eseguito una ICO o alcun tipo di vendita di token. Uniswap distribuirà i suoi token UNI secondo un programma di rilascio prestabilito sia ai membri della comunità (trader attivi) che ai fornitori di liquidità.

Uniswap ha organizzato un airdrop molto prezioso per celebrare il suo lancio, offrendo 400 token UNI (stimati $ 1.500 al momento dell’airdrop) agli utenti che avevano precedentemente utilizzato il protocollo di scambio decentralizzato Uniswap.

Inoltre, gli utenti saranno anche in grado di guadagnare token UNI puntando i token nei pooldi liquidità di Uniswap. Puntare i token al fine di raccogliere ricompense dai pool di liquidità è comunemente noto come yield farming o liquidity mining.

Il token UNI è progettato per essere utilizzato nella futura governance del protocollo Uniswap. I titolari di UNI che detengono l’1% o più della fornitura totale di UNI possono presentare proposte di sviluppo, mentre qualsiasi titolare di UNI, indipendentemente da quanto detenga, può votare su tali proposte. I titolari di UNI possono anche aiutare a finanziare sovvenzioni, partnership, pool di mining di liquidità e altro ancora.

La governance di Uniswap è stata progettata in modo tale da consentire al team principale di Uniswap di uscire completamente dal processo decisionale, ottenendo un protocollo veramente autosufficiente e completamente decentralizzato.

Quante monete Uniswap (UNI) sono in circolazione?

Uniswap (UNI) ha una fornitura di token attualmente pari a 1.000.000.000 di UNI. Tutti questi token UNI saranno disponibili nel corso di quattro anni. Dopo quattro anni, quando tutti questi token saranno stati distribuiti, Uniswap introdurrà un tasso di inflazione del 2% annuo per mantenere la partecipazione alla rete.

60% della fornitura di 1 miliardo di token UNI è stato trasmesso ai membri della comunità Uniswap (indirizzi ETH che hanno attivamente commerciato con il protocollo Uniswap). Il restante 40% sarà distribuito ai membri del team, agli investitori e ai consulenti secondo un piano quadriennale.

Altri dati tecnici

Uniswap gestisce due diversi smart contract come parte del suo protocollo: un contratto “Exchange” e un contratto “Factory”.

Si tratta di programmi automatizzati e decentralizzati progettati per eseguire funzioni specifiche quando vengono soddisfatte determinate condizioni.

Nel caso di Uniswap, lo smart contract “Factory” è responsabile dell’aggiunta di nuovi token alla piattaforma, mentre il contratto “Exchange” è ciò che alimenta gli scambi/swap effettivi. In sostanza, qualsiasi token basato su ERC20 può essere scambiato con qualsiasi altro sulla piattaforma Uniswap v2 aggiornata.

Come è protetta la rete Uniswap? 

Uniswap è un protocollo decentralizzato progettato per scambi/commercio di token e UNI è il suo token di governance nativo. UNI è un token ERC-20, costruito sulla rete Ethereum.

Il token di governance UNI agisce per garantire lo sviluppo futuro del progetto Uniswap, creando un sistema di voto decentralizzato che garantisce che i cattivi attori non possano limitarsi a proporre e attuare aggiornamenti di sviluppo che potrebbero danneggiare la reputazione o la sicurezza della piattaforma.

Gli scambi effettuati sulla piattaforma Uniswap sono garantiti dal suo contratto intelligente “Exchange”, una meraviglia decentralizzata che consente agli utenti di scambiare in qualsiasi momento senza alcun bisogno di un’autorità centrale.

Uniswap Storico prezzi 

UNI ha avuto il raro onore di ricevere sia un elenco Coinbase che un elenco Coinbase Pro poche ore dopo il suo lancio. Il 17 settembre 2020, il valore Uniswap ha raggiunto il mercato Coinbase a $ 3,86, ma il giorno successivo il suo prezzo è salito del 125% a $ 8,67. 

Questo però non durò a lungo, e pochi giorni dopo, il valore Uniswap era sceso sotto i $4. Nonostante abbia brevemente superato $ 5,50 un paio di giorni dopo, UNI ha trascorso la maggior parte del mese successivo in costante declino prima di toccare il fondo a $ 1,76 intorno all’inizio di novembre. 

Questo ha segnato l’inizio di un periodo di crescita e nelle due settimane successive, l’UNI ha guadagnato oltre il 150% fino a raggiungere quasi i 4,50 dollari. Successivamente è seguito un mese di consolidamento durante il quale UNI è stata per lo più limitata a un intervallo compreso tra $ 3 e $ 4. 

Il 19 dicembre, la capitalizzazione di mercato di UNI ha superato per la prima volta il miliardo di dollari. I guadagni di prezzo sono ripresi solo alla fine di dicembre e UNI ha chiuso il 2020 scambiando a $ 5,16, che ha rappresentato un aumento di un terzo rispetto al suo valore di partenza a settembre. 

Il rally è continuato nel 2021 ed è diventato molto più pronunciato, incluso un aumento del 43% in un solo giorno a febbraio. Dopo tre mesi passati a stabilire massimi e minimi più alti, UNI ha raggiunto il suo massimo storico di $ 36,83 il 23 marzo 2021, a quel punto aveva una capitalizzazione di mercato di oltre $ 17,6 miliardi. 

Il prezzo di UNI è crollato del 30% nei due giorni successivi a circa $ 25,60, ma sono seguiti alcuni guadagni più costanti, riportando UNI di oltre $ 30 all’inizio di aprile. Ciò rappresenta un aumento di circa il 480% dall’inizio dell’anno. 

Analisi dello storico del valore del’Uniswap

UNI, come molte altre criptovalute, tende a seguire quello che è noto come un ciclo di boom e bust. Questo è un modello in cui l’eccitazione crescente porta a un improvviso aumento del prezzo, prima che il dubbio e la disillusione si insinuino, causando un altrettanto improvviso crollo.

UNI ha fatto passi da gigante nei primi due giorni della sua esistenza. Ciò è stato probabilmente aiutato dal fatto che è stato immediatamente elencato in Binance, Coinbase e Coinbase Pro. Le quotazioni sulle principali borse come queste tendono a pompare il prezzo di un token quando lo presentano a nuovi investitori. 

15% della fornitura totale di UNI era già stato trasferito agli utenti precedenti di Uniswap e ai fornitori di liquidità, quindi il crollo che si è verificato un paio di giorni dopo il lancio di UNI potrebbe essere stato il risultato di destinatari di airdrop che hanno deciso di vendere la loro UNI e realizzare un rapido profitto. 

Il rally alla fine del 2020 che è proseguito nel 2021 non è stato esclusivo a UNI: l’intero mercato delle criptovalute ha pompato in questo periodo sulla scia dell’ultima corsa al rialzo di Bitcoin, come frequenti pietre miliari delle criptovalute, notizie e istituzioni il coinvolgimento ha portato a un afflusso di nuovi investitori nel mercato delle criptovalute. 

L’aumento della quotazione Uniswap da dicembre è sostanzialmente corrisposto alla crescita di TVL in Uniswap. Anche la liquidità delle attività su Uniswap ha seguito un andamento simile, suggerendo che la domanda di UNI è correlata con l’attività sul protocollo Uniswap. La grande impennata di un solo giorno a febbraio è arrivata con un enorme picco nel volume scambiato su Uniswap, che è stato di oltre $ 166 milioni quel giorno, in aumento di oltre il 435% rispetto al giorno precedente. 

Fattori che influenzano il prezzo Uniswap (UNI) 

1 miliardo di UNI è stato coniato alla genesi e, a parte i 150 milioni di UNI trasmessi agli utenti precedenti di Uniswap, il resto viene rilasciato al team, ai consulenti, agli investitori e alla comunità attraverso un programma di maturazione di quattro anni. 

Dopo questo periodo, ci sarà un tasso di inflazione annuale perpetuo del 2%. Ciò significa che UNI non è una risorsa scarsa come Bitcoin e il suo prezzo potrebbe deprezzarsi se la domanda di UNI non si ridimensiona per soddisfare la sua crescente offerta. 

Un possibile driver della domanda UNI è la sua funzione di token di governance. I titolari di UNI possono votare su una serie di funzionalità di Uniswap, tra cui come vengono spesi i fondi di tesoreria e quali commissioni dovrebbero andare ai fornitori di liquidità. I possessori di token UNI potrebbero scegliere di votare attraverso una proposta che dia loro un taglio delle commissioni di trading generate su Uniswap. Ciò renderebbe UNI più vantaggioso da tenere e quindi esercitare una pressione al rialzo sul suo prezzo. 

La capitalizzazione di mercato di Uniswap ha registrato guadagni impressionanti da dicembre 2020. In generale, più grande è la capitalizzazione di mercato di una criptovaluta, più difficile sarà aumentare. Ad aprile 2021, il rapporto tra la capitalizzazione di mercato di UNI e TVL in Uniswap è superiore a 3,5:1, il che suggerisce che UNI potrebbe essere sopravvalutata. Tuttavia, il mercato potrebbe già scontare il fatto che i titolari di UNI abbiano il potenziale per guadagnare entrate passive dalle commissioni di negoziazione in futuro. 

Il lancio di Uniswap V3 è previsto per maggio 2021 e sarà implementato sulla soluzione di ridimensionamento a breve termine di Ethereum Optimism. Ciò dovrebbe ridurre le commissioni sullo scambio e quindi potrebbe incoraggiare una maggiore partecipazione. V3 aumenterà anche la percentuale di tasse che i titolari di UNI potrebbero assegnare a sé stessi, il che potrebbe aumentare la domanda di UNI. 

Valore Uniswap in tempo reale e capitalizzazione di mercato

Il valore in tempo reale di UNI varia di momento in momento poiché è dettato dall’equilibrio di acquirenti e venditori sugli scambi, che è in fluttuazione costante.

Data la volatilità di Uniswap, il suo prezzo in tempo reale può cambiare di molto in un brevissimo lasso di tempo. La capitalizzazione di mercato di Uniswap è pari al valore Uniswap moltiplicato per il numero di UNI in circolazione.

 L’offerta massima di Il prezzo attuale di Uniswap è loading EUR. Il prezzo è variato di EUR nelle ultime 24 ore su un volume di scambio di loading EUR. La quotazione di Uniswap è basata su una capitalizzazione di mercato di loading EUR. Uniswap ha una quantità circolante di loading. Il prezzo più alto registrato da Uniswap è loading EUR. Il prezzo più basso registrato UNI è loading EUR. è di loading UNI che sarà raggiunta nel 2024, dopodiché entrerà in vigore un tasso di inflazione annuo del 2%. 

Domande frequenti sulla quotazione Uniswap

Come viene calcolato il valore di Uniswap? Valore

Il valore Uniswap in un dato momento è deciso dall’equilibrio tra domanda e offerta sugli scambi. Quando più persone acquistano UNI che venderlo, il prezzo sale e quando più persone vendono che acquistano, il prezzo scende.

Perché il valore Uniswap è diverso su diversi scambi di criptovaluta?

Il valore UNI si basa esclusivamente sul trading in quanto non esiste un prezzo globale standard di UNI, quindi nessuno sa quanto “dovrebbe” costare. Il volume degli scambi e la liquidità sono diversi per ogni borsa e quelle differenze sono ciò che influisce sul prezzo.

Quanto varrà UNI in futuro?

È impossibile fare previsioni sul valore UNI con certezza poiché tutta una serie di fattori diversi potrebbe influire sul valore futuro di UNI. Tuttavia, se i titolari di UNI votassero per aggiudicarsi una quota delle commissioni di negoziazione generate su Uniswap, ciò stimolerebbe la domanda di UNI e probabilmente ne aumenterebbe il prezzo in futuro. 

Conclusioni

UNI è un token relativamente nuovo, essendo stato creato solo nel settembre 2020. Tuttavia, ha ottenuto alcuni guadagni piuttosto impressionanti in quel breve periodo, passando da un valore inferiore a $ 4 a oltre $ 36. Il viaggio non è stato facile, tuttavia, poiché la volatilità dell’UNI ha portato ad alcuni picchi e incidenti lungo la strada. 

Vari fattori diversi hanno avuto un ruolo nel determinare la quotazione Uniswap, inclusa la crescita del protocollo Uniswap, la richiesta dei diritti di governance di UNI e le tendenze nei più ampi mercati delle criptovalute. La sua valutazione attuale deriva dall’equilibrio della domanda e dell’offerta nei mercati e cambia costantemente. 

Se vuoi iniziare con l’esperienza di trading più intuitiva sul mercato, registrati oggi su Kriptomat per iniziare il tuo viaggio nel mondo di Uniswap e delle criptovalute!

 

Data Apertura Massimo Minimo Chiusura
Il testo è a solo scopo informativo e non conta come consiglio di investimento. Non esprime l’opinione personale dell’autore o del servizio. Qualsiasi investimento o azione di trading è rischiosa, i ritorni passati non garantiscono ritorni futuri - rischia solo i beni che sei disposto a perdere.
App Kriptomat
Veloce, sicuro e facile