/
Prezzo ETH in EUR
loading
Ultime 24 ore
loading
loading
24h 1S 1M 1A TUTTO

Grafico Ethereum in tempo reale in EUR

Panoramica dei prezzi Ethereum

Il prezzo attuale di Ethereum è loading EUR. Il prezzo è variato di EUR nelle ultime 24 ore su un volume di scambio di loading EUR. La quotazione di Ethereum è basata su una capitalizzazione di mercato di loading EUR. Ethereum ha una quantità circolante di loading. Il prezzo più alto registrato da Ethereum è loading EUR. Il prezzo più basso registrato ETH è loading EUR.

Qual è il valore più alto di Ethereum?

Lo storico dei prezzi di Ethereum mostra che ETH ha registrato un valore massimo di loading .

Qual è il valore più basso di Ethereum?

I dati di Kriptomat confermano che loading è stato il valore più basso registrato da Ethereum.

Come posso comprare Ethereum?

Non c’è bisogno di rivolgersi a un esperto che ti indichi come comprare Ethereum. Comprare ETH su Kriptomat è facile e veloce. Ethereum è disponibile per l’acquisto immediato alla quotazione attuale di ETH di loading EUR. I prezzi correnti sono sempre visualizzati nel grafico di ETH.

Qual è il prezzo attuale di Ethereum?

Ethereum è disponibile per l’acquisto immediato su Kriptomat. Il prezzo attuale è di loading EUR.

Ethereum esiste dal 2014 ed è la seconda più grande criptovaluta per capitalizzazione di mercato. Sebbene sia Bitcoin che Ethereum possano funzionare come una sorta di “oro digitale”/riserva di valore e metodo di pagamento, non è questo ciò per cui Ethereum è stato progettato. La blockchain di Ethereum è all’avanguardia come piattaforma per l’esecuzione di contratti intelligenti, il che significa che su di essa possono essere eseguite applicazioni decentralizzate (dApp). In effetti, il fiorente settore della finanza decentralizzata (DeFi), che ha visto una crescita così straordinaria nel 2020, è costruito quasi esclusivamente su Ethereum.

Il token nativo della blockchain, Ether (ETH), viene utilizzato per proteggere la rete ed è richiesto per il pagamento delle commissioni di transazione (note anche come commissioni del gas). Dal suo lancio, il valore Ethereum è cambiato in modo significativo e se vuoi sapere perché sei nel posto giusto. Abbiamo compilato tutto ciò di cui hai bisogno per comprendere il Ethereum valore, nonché i fattori che lo influenzano.

Cos’è Ethereum (ETH)?

La blockchain di Ethereum è stata descritta per la prima volta in un rapporto ufficiale pubblicato nel 2013 da Vitalik Buterin. Progettata principalmente per eseguire codice su una piattaforma informatica decentralizzata, la criptovaluta Ether è in grado di trasferire valute come Bitcoin. Ma è anche in grado di sfruttare la potenza di elaborazione distribuita della sua piattaforma aperta per eseguire contratti intelligenti.

Dato che Ether opera in maniera distribuita, le applicazioni decentralizzate (dApp) che vengono eseguite non corrono il rischio di manomissione umana. Vengono aggiunte alla blockchain di Ethereum, e possono essere progettate in modo tale da rendere il codice permanente e immutabile. La trasparenza in questo caso è un grande vantaggio – la blockchain è visibile pubblicamente e semplice da esplorare, in modo che ogni utente che partecipa al mercato possa verificare il codice prima di interagire con esso.

Un nuovo Internet per un nuovo mondo

Il concetto di un nuovo internet alimentato da Ether, infuso con finanza decentralizzata (DeFi) e valuta digitale sta ottenendo sempre più attenzione in tutto il mondo, e c’è da stupirsi?

La blockchain di Ethereum non fornisce solo un modo per resistere alla censura che affligge le applicazioni d’internet tradizionali, ma offre anche agli sviluppatori i mezzi per creare o generare davvero valore nel mondo reale.

Come funziona Ethereum?

Ethereum funziona essenzialmente come se fosse un’enorme macchina statale decentralizzata. Ciò significa che potrai ottenere in qualsiasi momento un’istantanea di ogni singolo indirizzo (account) sulla blockchain di Ethereum e determinarne lo stato attuale. Le azioni che si verificano in tutta la blockchain fanno sì che gli stati cambino e ogni nodo aggiorni la sua istantanea per riflettere questi cambiamenti.

Ogni transazione Ethereum di stato è risultato di milioni di transazioni. Queste transazioni vengono raggruppate in ciò che vengono chiamati “blocchi”. Pensa a un blocco come un grande lotto di transazioni, e ogni blocco è concatenato al suo blocco precedente – creando ciò che conosciamo come blockchain.

Costruire il futuro con blocchi e catene 

Il processo effettivo di aggiornamento dello stato della piattaforma e di stanziare questi lotti di transazioni è noto come Mining. I blocchi di Ethereum vengono estratti attraverso l’algoritmo Proof of Work, in modo molto simile a quello di Bitcoin, per ora. È in fase di sviluppo una revisione completa dei meccanismi di Ethereum (ETH2.0) e presto la piattaforma di criptovaluta passerà a un algoritmo Proof of Stake, insieme ad altri aggiornamenti.

I contratti intelligenti eseguiti su Ethereum vengono attivati dalle transazioni. Quando qualcuno interagisce con un contratto, ogni nodo esegue il codice del contratto, registrando l’output. Questo è reso possibile dalla Ethereum Virtual Machine (EVM), che traduce i contratti intelligenti in maniera tale che i computer connessi possano comprendere.

Cosa sono i “contratti intelligenti”?

Fondamentalmente, un “contratto intelligente” è un codice. Anche se il codice stesso non è né “intelligente” né un “contratto” in senso tradizionale, lo consideriamo un contratto intelligente perché può reagire ad azioni o condizioni – e si può pensare a esso come contratto data la sua abilità di eseguire accordi fra entità multiple.

Il famoso scienziato informatico Nick Szabo è accreditato di aver delineato il concetto di contratti intelligenti negli anni ’90. Un esempio che ha usato ha messo a confronto i contratti intelligenti di base con il funzionamento di un distributore automatico tradizionale: un utente inserisce una moneta, seleziona l’oggetto che desidera e la macchina glielo consegna.

Distributori automatici potenziati?

Considerando la logica del distributore automatico e applicandola al regno digitale, gli sviluppatori sono in grado di specificare qualsiasi azione da intraprendere quando un utente invia una quantità specifica di criptovaluta Ether al contratto.

Gli sviluppatori programmano questi contratti in modo che EVM li possa leggere e successivamente inviare ai computer che operano sui nodi della piattaforma. Il contratto è pubblicato in modo tale da renderlo immune alla censura e non può essere cancellato a meno che lo sviluppatore non imposti specifiche condizioni nel codice per farlo.

Chi sono i fondatori di Ethereum?

Ethereum è stato co-fondato da 8 sviluppatori provenienti da tutto il mondo. Si sono incontrati per la prima volta e hanno unito le forze il 7 giugno 2014 a Zugo, in Svizzera.

Il russo-canadese Vitalik Buterin è lo sviluppatore più noto, diventando una celebrità a pieno titolo. Autore del rapporto ufficiale originale di Ethereum del 2013, Vitalik è rimasto un contributore attivo allo sviluppo di Ethereum e lavora ancora oggi al miglioramento della piattaforma.

Gavin Wood, uno sviluppatore britannico, è probabilmente il secondo co-fondatore più famoso di ETH. Avendo codificato la primissima iterazione di Ethereum nel linguaggio di programmazione C++, concettualizzando il linguaggio di programmazione Solidity (ora il linguaggio di sviluppo principale di Ethereum) e operando come il primo CTO della Ethereum Foundation, Gavin è stato parte integrante dell’evoluzione di Ethereum.

Gli altri co-fondatori di Ethereum hanno tutti svolto il loro ruolo importante nel renderlo ciò che è oggi:

Mihai Alisie: ha contribuito a creare la Ethereum Foundation.

Amir Chetrit: ha contribuito a fondare Ethereum ma ha lasciato molto presto il progetto.

Anthony Di Iorio: sottoscrittore di progetto durante le prime fasi di sviluppo.

Charles Hoskinson: essenzialmente responsabile della creazione della Ethereum Foundation e del suo quadro giuridico.

Joseph Lubin: ha contribuito a finanziare lo sviluppo iniziale di Ethereum e ha fondato l’incubatrice di ETH ConsenSys.

Jeffrey Wilcke: ha supportato lo sviluppo iniziale utilizzando il linguaggio di programmazione Go.

Cosa rende Ethereum unico?

Ethereum ha preso alcuni dei concetti inizialmente stabiliti da Bitcoin e ha creato una potente piattaforma di contratti intelligenti blockchain open source. La piattaforma è in grado di spostare e archiviare valore, proprio come Bitcoin, ma l’attrazione principale è la capacità della rete di funzionare essenzialmente come un Internet decentralizzato nuovo di zecca, completo delle proprie applicazioni.

Questa è la principale innovazione di Ethereum: la capacità di eseguire contratti intelligenti utilizzando la blockchain, rafforzando i vantaggi esistenti della tecnologia dei contratti intelligenti. La blockchain di Ethereum è stata progettata essenzialmente per essere “un computer per l’intero pianeta”, per citare Gavin Wood.

In teoria, Ether è in grado di rendere qualsiasi applicazione più robusta, resistente alla censura e sicura, eseguendola su un sistema di nodi pubblici distribuito a livello globale.

Token per ogni occasione

Oltre ai contratti intelligenti, la blockchain di Ethereum è in grado di ospitare altre criptovalute, chiamate “token”. Gli standard dei token ERC-20 consente agli sviluppatori di creare valute completamente nuove, supportate dalla potenza di Ethereum.

Ti consideri un fan dei NFT? Gli standard dei token ERC-721 e più snelli ERC-1155 sono ciò che rende questa nuova classe di beni una realtà ed Ethereum fornisce la potenza e la sicurezza per realizzare tutto ciò.

Cosa dà valore a Ethereum?

Ethereum trae il suo valore dalla sua utilità piuttosto che dalla sua offerta limitata (come Bitcoin). La sua capacità di fungere da piattaforma per vari progetti e applicazioni decentralizzati aumenta il suo valore in modo esponenziale.

Quante monete Ethereum (ETH) ci sono in circolazione?

Quando Ethereum è stato lanciato, lo ha fatto con una fornitura iniziale di 72.000.000 di ETH. Oltre 50.000.000 di questi sono stati distribuiti in una vendita pubblica di token (nota come Initial Coin Offering (ICO)), in cui coloro che desideravano partecipare potevano acquistare ETH in cambio di BTC (Bitcoin) o valuta fiat (come USD).

Si arriva all’estate del 2020.

A quel punto erano presenti circa 112 milioni di Ether (ETH) in circolazione – 72 milioni dalla fornitura iniziale e circa 40 milioni della valuta digitale estratti da transazioni e da una sana attività di rete aperta.

Questi ETH estratti vengono distribuiti ai miner che rendono il tutto possibile (oltre alle tariffe del gas), con ricompense che seguono una scala deflazionistica col passare del tempo. La ricompensa originale nel 2015 era di 5 ETH per blocco, che in seguito è scesa a 3 ETH alla fine del 2017 e poi a 2 ETH all’inizio del 2019. Tipicamente, il tempo necessario per estrarre un blocco di Ethereum è di circa 13-15 secondi e il valore reale della redditività del miner è direttamente correlato il valore criptovaluta.

Qual è il confronto con Bitcoin?

Una delle principali differenze tra Bitcoin ed Ethereum è che ETH non è deflazionistico. Bitcoin ha un limite fisso nel suo codice che consentirà di estrarre solo 21 milioni di BTC, mentre ETH non ha un limite sull’offerta totale e continua a crescere anno dopo anno.

Sebbene ci siano convinzioni contrastanti su questo e alcuni abbiano proposto di implementare un limite di fornitura, gli sviluppatori di Ethereum giustificano l’attuale sistema non volendo avere un “budget di sicurezza fisso”. Essere in grado di regolare il tasso di emissione di ETH tramite consenso permette al mercato di Ethereum di mantenere la sua sicurezza senza un limite all’offerta.

Altri dati tecnici

Ethereum ha raggiunto il massimo storico di $ 2.040 il 20 febbraio 2021, con il principale catalizzatore dell’aumento dei prezzi rappresentato dalla crescita del settore DeFi.

Come viene protetta la rete Ethereum?

Ethereum è attualmente protetto tramite Proof of Work (PoW), il metodo collaudato ma probabilmente inefficiente introdotto da Bitcoin. Ethereum, tuttavia, utilizza un algoritmo open source personalizzato progettato appositamente per esso, soprannominato Ethash.

Sebbene Ethash fornisca un meccanismo PoW più efficace per Ethereum, la rete è nel bel mezzo della transizione a un algoritmo Proof of Stake (PoS) come parte del principale aggiornamento di Ethereum 2.0, un’implementazione in più fasi iniziata nel Dicembre 2020.

Storico del prezzo Ethereum

Dopo un’offerta iniziale di monete da $ 2,2 milioni (ICO) nell’estate del 2014, la Ethereum blockchain venne lanciata alla fine di luglio 2015 e a metà agosto l’ETH veniva scambiato a oltre $ 1,00. I prezzi sono scesi al di sotto di $ 0,50 quell’anno, ma tornarono a $ 1,00 entro la fine del 2015. Nel primo trimestre del 2016, ETH ha registrato un rally di oltre il 1500% raggiungendo un prezzo di oltre $ 15 a marzo, prima di raggiungere un picco di oltre $21 Giugno. I prezzi sono crollati a circa la metà di quel valore nei due giorni successivi ed Ether ha trascorso il resto dell’anno principalmente in calo, chiudendo l’anno appena sotto gli 8 dollari.

Dopo un inizio lento nel 2017, ETH è risalito fino a $ 15 entro marzo. Quel mese è più che triplicato e ha superato i $ 100 a maggio, seguito a breve da $ 200. Giugno ha portato i prezzi fino a circa $ 415, dopodiché ETH ha visto circa cinque mesi di consolidamento. I guadagni sono ripresi solo a dicembre e alla fine del 2017 ETH valeva oltre $ 750, con un aumento di circa il 9400% dall’inizio dell’anno.

Il rally è continuato fino all’inizio del 2018, raggiungendo un picco di poco più di $ 1.500 il 10 gennaio. Come il più grande mercato delle criptovalute, ETH ha trascorso il resto dell’anno in calo e alla fine del 2018 è finito per scambiare a circa $ 130, un calo di oltre il 90% dal picco di gennaio. L’anno successivo ha visto alcuni cambiamenti meno drammatici: Ether è salito per la prima metà dell’anno e ha raggiunto oltre $ 380 verso la fine di giugno. Tali guadagni sono stati poi persi nella seconda metà dell’anno e ETH ha concluso il 2019 all’incirca allo stesso prezzo con cui aveva iniziato l’anno.

Il 2020 ha mostrato complessivamente una traiettoria verso in ascesa. Ether è raddoppiato nei primi due mesi e poi ha toccato il fondo a $ 84 dopo un crollo di quasi il 45% in un solo giorno a marzo. Ciò ha segnato l’inizio di un periodo di crescita e alla fine dell’anno ETH aveva raggiunto circa $ 740, che rappresentava un guadagno del 475% per l’anno.

La crescita ha subito un’accelerazione nel 2021, con prezzi raddoppiati a gennaio. Il rally è continuato anche a febbraio, fino a quando un pullback del 40% ha portato ETH per un breve periodo sotto i 1.300 $ alla fine del mese. Dopo un mese di consolidamento, tuttavia, i guadagni sono ripresi e il 10 aprile 2021 Ether ha raggiunto il suo massimo storico di $ 2.238,77, un aumento da inizio anno di oltre il 200%.

Analisi della quotazione Ethereum storica 

L’andamento Ethereum generale tende a seguire quello che è noto come un ciclo di boom e bust. Questo è un modello in cui un periodo di crescente entusiasmo porta a un aumento della quotazione Ethereum prima che il dubbio e la disillusione si manifestino e si traducano in un crollo. Nel corso della storia di Ethereum, il progetto ha visto molti sviluppi e battute d’arresto che hanno guidato questi cambiamenti nel sentimento generale.

Alla fine di febbraio 2016, Ethereum ha annunciato il lancio di Homestead, la seconda versione principale della piattaforma Ethereum, che probabilmente ha alimentato l’impressionante crescita della quotazione Ethereum che ha sperimentato in quel periodo. Anche il successo di The DAO (organizzazione autonoma decentralizzata), lanciata su Ethereum poco dopo ha offerto una spinta. Il progetto ha avuto problemi anche quell’anno, tuttavia, in particolare quando The DAO è stato violato e $ 60 milioni di ETH sono stati rubati. Questo evento ha coinciso con il forte calo del prezzo di Ether dopo il picco del 2016.

Il 2017 ha portato un’elencazione su eToro per Ethereum e il rilascio dell’aggiornamento della rete Byzantium. C’è stato anche un boom di nuovi progetti di raccolta fondi basati su Ethereum tramite ICO, per i quali era richiesto Ether come mezzo di pagamento per il token ERC-20 venduto. Questi sviluppi hanno senza dubbio contribuito all’aumento vertiginoso della Ethereum quotazione quell’anno.

L’hype dell’ICO è diminuito nel 2018 e molti dei progetti che avevano già raccolto fondi hanno venduto il loro ETH, inondando il mercato. Questo, insieme a un ritardo nel programma di aggiornamento di Ethereum nel corso dell’anno, ha fatto precipitare i prezzi.

Nel 2020 e nel 2021 il settore DeFi è esploso, dando nuova vita alla blockchain di Ethereum. Una pletora di nuovi progetti è emersa e ha avuto successo offrendo una gamma di servizi diversi, tutti basati su Ethereum. Infatti, nell’aprile 2021, il valore totale bloccato (TVL) in DeFi ha superato i 50 miliardi di dollari. Tutta questa nuova attività su Ethereum ha aumentato la domanda per il suo token ETH nativo (necessario per effettuare transazioni sulla rete), inviando portando il prezzo a nuovi vertici.

Le tendenze nel resto del mercato delle criptovalute e l’economia generale hanno avuto un ruolo nell’andamento Ethereum. I suoi maggiori picchi si sono verificati alla fine del 2017 / inizio 2018 e alla fine del 2020/inizio 2021, e questi rally non erano esclusivi a Ethereum: l’intero mercato delle criptovalute è stato pompato in questi tempi. Entrambi i picchi corrispondevano alla principale corsa al rialzo per Bitcoin e, con un dominio di mercato così ampio, qualsiasi mossa significativa per Bitcoin spesso influisce sul resto del mercato.

L’enorme crash in un giorno di ETH nel marzo 2020, d’altra parte, non si è limitato al mercato delle criptovalute. Ciò è avvenuto mentre le economie e le frontiere venivano chiuse in tutto il mondo in risposta alla pandemia COVID-19. L’effetto di ciò è stato avvertito dall’intero settore delle criptovalute e dall’intero mercato azionario, che ha subito il più grande crollo in un giorno dal 1987.

Fattori che influenzano il valore Ethereum (ETH)

A differenza di Bitcoin, ETH non ha un’offerta massima, almeno non ancora. Continuerà a essere creato a ogni nuovo blocco a tempo indeterminato, con il tasso di emissione regolabile tramite consenso in modo da mantenere la sicurezza della rete. Per questo motivo, il prezzo di Ether non è guidato dalla scarsità, quindi qualsiasi apprezzamento del prezzo richiede un aumento della domanda che supera la crescita dell’offerta.

La fonte principale della domanda di ETH è la sua utilità per il pagamento delle commissioni di transazione sulla rete Ethereum. Questo è necessario non solo per inviare ETH ma per eseguire qualsiasi operazione sulla blockchain, come l’utilizzo di dApp e l’interazione con i token ERC-20. Come tale, la crescita del prezzo di ETH è fortemente influenzata dalla crescita del settore DeFi, che può essere visto nella correlazione tra il Ethereum valore e il TVL (valore totale bloccato) in DeFi.

In modo simile, Ethereum viene utilizzato anche per la creazione di token non fungibili (NFT), che possono rappresentare qualsiasi cosa, dall’arte digitale, agli immobili e agli oggetti di gioco a una vasta gamma di altre cose. La popolarità di NFT è decollata alla fine del 2020, spingendo ulteriormente la domanda di ETH.

L’imminente aggiornamento di Ethereum 2.0 modificherà la blockchain da proof-of-work a proof-of-stake, aumentando così il throughput e riducendo le commissioni di transazione. Oltre ad influenzare la domanda di ETH attraverso il suo effetto sul sentimento generalmente positivo intorno a Ethereum, l’aggiornamento influisce anche sull’offerta circolante poiché ETH è puntato in ETH 2.0, bloccandolo fuori dalla circolazione. Ad aprile 2021, circa 3,8 milioni di ETH, che rappresentano il 3,3% dell’offerta totale, erano stati bloccati in contratti di deposito ETH 2.0, rimuovendoli dalla circolazione almeno fino al lancio dell’aggiornamento.

Ethereum attrae anche molti investitori speculativi. Dato che il tasso di emissione di Ether rallenta nel tempo, molti investitori vedono il suo potenziale come riserva digitale di valore. La crescita di Bitcoin è stata aiutata da un’ondata di investimenti istituzionali e, a seguito di ciò, molte aziende stanno rivolgendo la loro attenzione alla prossima criptovaluta più grande: Ethereum. Ci sono state anche richieste per creare Ether ETF (fondi negoziati in borsa), che introdurrebbero gli investitori tradizionali del mercato azionario all’ETH.

Valore Ethereum in tempo reale e capitalizzazione di mercato

Il valore Ethereum in tempo reale varia di momento in momento poiché è dettato dall’equilibrio di acquirenti e venditori sugli scambi, che è in fluttuazione costante.

Data la volatilità di ETH, il suo prezzo in tempo reale può cambiare di molto in un brevissimo lasso di tempo. La capitalizzazione di mercato di Ethereum è pari al valore Ethereum moltiplicato per il numero di ETH in circolazione.

Il prezzo attuale di Ethereum è loading EUR. Il prezzo è variato di EUR nelle ultime 24 ore su un volume di scambio di loading EUR. La quotazione di Ethereum è basata su una capitalizzazione di mercato di loading EUR. Ethereum ha una quantità circolante di loading. Il prezzo più alto registrato da Ethereum è loading EUR. Il prezzo più basso registrato ETH è loading EUR. L’offerta massima è loading ETH.

Domande frequenti sul prezzo Ethereum

Come viene calcolato il valore Ethereum?

Il valore Ethereum  in un dato momento è deciso dall’equilibrio tra domanda e offerta sugli scambi. Quando più persone acquistano ETH che venderlo, il prezzo sale e quando più persone vendono che acquistano, il prezzo scende.

Perché il valore Ethereum è diverso su diversi scambi di criptovaluta?

Il valore Ethereum si basa esclusivamente sul trading in quanto non esiste un prezzo globale standard di Ether, quindi nessuno sa quanto “dovrebbe” costare. Il volume degli scambi e la liquidità sono diversi per ogni borsa e quelle differenze sono ciò che influisce sul prezzo.

Quanto varrà Ethereum in futuro?

È impossibile fare previsioni sui prezzi con alcun tipo di certezza poiché tutta una serie di diversi fattori potrebbe influire sul futuro prezzo Ethereum. Tuttavia, se la popolarità di DeFi e NFT continua a crescere e l’aggiornamento di Ethereum 2.0 procede senza intoppi, è probabile che il valore ETH cresca.

Conclusioni

Il prezzo Ethereum ha visto un cambiamento significativo nel corso della sua lunga storia, da un valore inferiore a $ 1,00 subito dopo il suo lancio al raggiungimento delle vertiginose vette di oltre $ 2.200 nell’aprile 2021. Il viaggio non è stato tuttavia facile, poiché la volatilità di ETH ha portato a molti picchi e arresti anomali lungo la strada per i trader attivi di cui trarne vantaggio.

Una varietà di fattori diversi ha svolto un ruolo nel determinare la quotazione ETH, tra cui la crescita del settore DeFi, il lancio dell’aggiornamento di Ethereum 2.0 e le tendenze nel resto del mercato delle criptovalute e dell’economia in generale. La sua valutazione attuale deriva dall’equilibrio tra domanda e offerta nei mercati e cambia costantemente.

Se vuoi iniziare con l’esperienza di trading più intuitiva sul mercato, registrati oggi su Kriptomat per iniziare il tuo viaggio nel mondo di Ethereum e delle criptovalute!

 

Data Apertura Massimo Minimo Chiusura
Il testo è a solo scopo informativo e non conta come consiglio di investimento. Non esprime l’opinione personale dell’autore o del servizio. Qualsiasi investimento o azione di trading è rischiosa, i ritorni passati non garantiscono ritorni futuri - rischia solo i beni che sei disposto a perdere.
App Kriptomat
Veloce, sicuro e facile
midastracking