NEW FEATURE! You can now use your credit card to buy cryptocurrencies! Read more here

Se osservate il mondo delle criptovalute dall’esterno, probabilmente avete notato che molti progetti hanno ottenuto finanziamenti per l’avvio da qualcosa chiamato ICO, acronimo di Initial Coin Offering. Cos’è un ICO? Ciò significa che il finanziamento del progetto non è iniziato in modo standard con l’investimento di angeli d’affari o fondi, ma con la vendita di monete criptate digitali.

Negli ultimi tempi, gli ICO sono stati un modo estremamente popolare di raccogliere le risorse di start-up presso le aziende tecnologiche. Ciò è dovuto principalmente all’eccitazione sfrenata – e spesso irrazionale – nei confronti del mondo delle cripte. Immergiamoci in questo argomento ed esploriamolo più in dettaglio.

 

initial coin offering

Comprendere gli ICO

Una delle cose più importanti che bisogna capire è che investire in ICO non ti darà proprietà di una parte delle azioni della compagnia che stai finanziando. Stai praticamente scommettendo sulla promessa che questa valuta aumenterà di valore quando la compagnia lancerà il proprio prodotto.

Nella maggior parte delle situazioni, un gruppo di persone o una compagnia creerà un certo numero di monete (come ERC-20 tokens sulla piattaforma Ethereum) dal nulla. Prometteranno di facilitare l’aumento del valore creando un servizio che utilizzerà il token in qualche maniera.

Cos’è un ICO – Esempi con Passaggi

Spiegheremo il processo creando uno scenario immaginario semplificato pubblicando il nostro token criptato sulla piattaforma Ethereum. Chiamiamolo Esempio Moneta con EXM come abbreviazione.

Passaggi base:

  1. Cominciare con l’idea di risolvere un problema del mondo reale utilizzando la tecnologia della blockchain.
  2. Scrivere un whitepaper delineando il progetto ed i suoi obiettivi.
  3. Cominciare la vendita ICO. Il pubblico ti invierà ETH in cambio di monete EXM.
  4. Riserva una parte dei fondi ricevuti per crescere e realizzare il progetto.

La quarta parte è di solito la fase in cui i truffatori fuggono con il denaro e abbandonano il progetto, quindi è importante per un investitore di fare un controllo approfondito della società e dei suoi fondatori.

Per saperne di più su come evitare le guarda questo post del blog.

Ma diciamo che il nostro token EXM è legittimo e verrà usato per risolvere un problema reale. Dobbiamo iniziare con un’idea e poi scriverla tutta in un documento chiamato white paper. Lo scopo del white paper è quello di descrivere il progetto nel modo più dettagliato possibile al fine di ottenere potenziali sostenitori a bordo. I loro contributi serviranno essenzialmente a finanziare il progetto.

WCreeremo quindi 10.000.000 monete EXM sulla piattaforma Ethereum. Diciamo che vogliamo almeno un milione di euro per realizzare il progetto. Se il prezzo di mercato di Ether è di circa 500 euro, allora vorremmo almeno 2.000 ETH dai nostri sostenitori. Questo è chiamato un soft cap. Se non viene raggiunto, allora il progetto va essenzialmente in secondo piano.

L’hard cap sarà di 5 000 PF, pari a circa 2,5 milioni di euro. Il massimale è calcolato in base alle nostre esigenze e alle proiezioni relative all’importo necessario per coprire comodamente tutti i costi. Qualsiasi PF inviatoci dopo il raggiungimento dell’obiettivo hard cap sarà rispedito indietro. Tutte queste regole sono scritte nello smart contract e non possono essere modificate in seguito.

Dovremo anche determinare la distribuzione dei nostri token EXM. Decideremo che il 75% di loro andrà ai sostenitori e il resto sarà distribuito all’azienda per coltivare il prodotto e coprire i costi di sviluppo.

Decideremo di impostare manualmente il prezzo di 1 gettone EXM a 0,1 EUR (o 10 centesimi) perché 10 milioni di EXM moltiplicati per 0,1 sono esattamente 1 milione di EUR (il nostro soft cap).

Ciò significa che un contributo di 1 ETH (al prezzo di mercato di 500 EUR) ti darà 5,000 EXM. Più contribuirai, più token riceverai quando la vendita terminerà. Quando il token viene inserito nella lista di scambi come Kriptomat, il mercato determinerà biologicamente il suo prezzo basandosi sull’offerta e sulla domanda..

Il prezzo della domanda e del token saranno generalmente più elevati se la compagnia dovesse lavorare bene e dovesse fornire sufficienti casi d’uso alla Moneta d’Esempio.

ico benefits

Il Buono, Il Brutto ed Il Cattivo

Abbiamo accennato brevemente l’argomento, ma va ribadito che la mania dell’ICO è per lo più irrazionale e alimentata da speculazioni selvagge. Chiunque può creare il proprio token, che purtroppo comporta un sacco di attori malintenzionati a bordo. Creeranno un bel sito web con un white paper scritto in fretta, ma potrebbero ancora sembrare legittimi.

Ci sono certamente buoni token con casi d’uso reali, e alcuni di loro senza dubbio sopravvivranno, ma la maggior parte di loro potrebbe non sopravvivere.

Distinguere tra il bene e il male può essere molto difficile, soprattutto per i principianti. La due diligence è fondamentale quando si investe in un ICO.

Un semplice controllo dei precedenti (detto anche controllo di Google) dei fondatori può a volte essere sufficiente per determinare le loro intenzioni. Spesso è un buon segno se il loro passato mostra altri progetti di successo.

OUn’ ultima cosa. Un altro potenziale problema durante l’utilizzo della blockchain è l’irreversibilità. Non è nemmeno necessario essere necessariamente truffati o hackerati per perdere soldi. È anche possibile acquistare qualcosa per errore o inviare i fondi a un indirizzo criptato errato e non c’è modo di ottenere un rimborso. Fate attenzione ai truffatori che usano il pretesto di essere i rappresentanti di alcuni ICO e di offrirvi bonus per i contributi. Essi cercheranno di farvi inviare crypto al loro indirizzo (al posto dell’indirizzo ufficiale dell’ICO).
ico future

Cos’è una ICO – Il Futuro

Guarda l’interessante video qui sotto per vedere una bella animazione della portata crescente dei finanziamenti ICO negli ultimi due anni.

L’esplosione di ICO nel 2017 ha portato molte persone a credere che ci troviamo in una bolla di sapone. L’andamento negativo del mercato negli ultimi due mesi sembra indicare che avevano ragione, ma le correzioni sono normali quando il mercato cresce troppo rapidamente.

Il mercato della criptovaluta – e in particolare dello spazio ICO – è ancora in fase relativamente iniziale. La maggior parte dei progetti è ancora agli inizi della fase di sviluppo e lo sarà ancora per qualche tempo.

Dovresti effettuare un acquisto in un ICO? Direi che solo se si può gestire il rischio senza paura di perdere il proprio investimento. Ma qualsiasi finanziamento del crowdfunding comporta rischi simili. La regola d’oro che dice di di non investire più di quanto si è disposti a perdere è sempre valida.

NOTE

Questo testo è di natura informativa e non si applica come raccomandazione per un investimento. Non esprime l’opinione personale dell’autore o del servizio. Qualsiasi investimento o trading è rischioso, i rendimenti passati non sono una garanzia per i rendimenti futuri – rischiate solo quegli asset che siete disposti a perdere.