/
DOT Prezzo
loading
Ultime 24 ore
loading
loading
24h 1S 1M 1A TUTTO

Panoramica dei prezzi Polkadot

Il prezzo attuale di Polkadot è loading EUR. Il prezzo è variato di EUR nelle ultime 24 ore su un volume di scambio di loading EUR. La quotazione di Polkadot è basata su una capitalizzazione di mercato di loading EUR. Polkadot ha una quantità circolante di loading. Il prezzo più alto registrato da Polkadot è loading EUR. Il prezzo più basso registrato DOT è loading EUR.

Qual è il valore più alto di Polkadot?

Lo storico dei prezzi di Polkadot mostra che DOT ha registrato un valore massimo di loading .

Qual è il valore più basso di Polkadot?

I dati di Kriptomat confermano che loading è stato il valore più basso registrato da Polkadot.

Come posso comprare Polkadot?

Non c’è bisogno di rivolgersi a un esperto che ti indichi come comprare Polkadot. Comprare DOT su Kriptomat è facile e veloce. Polkadot è disponibile per l’acquisto immediato alla quotazione attuale di DOT di loading EUR. I prezzi correnti sono sempre visualizzati nel grafico di DOT.

Qual è il prezzo attuale di Polkadot?

Polkadot è disponibile per l’acquisto immediato su Kriptomat. Il prezzo attuale è di loading EUR.

Polkadot (DOT) è un progetto relativamente nuovo nel mercato delle criptovalute, lanciato a maggio 2020 come blockchain Proof-of-Authority (PoA). Polkadot mira a incentivare una rete globale di computer per creare una nuova Internet decentralizzata basata sulla tecnologia blockchain. L’idea principale alla base del progetto è consentire agli utenti di avviare e gestire il proprio ambiente blockchain sulla mainnet di Polkadot. Come rete multi-catena, Polkadot collega blockchain specializzati in un’unica rete interconnessa, aumentando drasticamente la loro accessibilità e capacità. 

Polkadot (DOT) è stato creato da Gavin Woods, un programmatore di computer britannico e uno dei co-creatori di Ethereum (ETH). Sebbene Polkadot sia ancora nelle prime fasi del suo sviluppo, la rete ospita già progetti importanti come Chainlink (LINK) e Ocean Protocol. 

La criptovaluta nativa di Polkadot, DOT, ha avuto un’interessante cronologia dei prezzi e, se vuoi sapere perché, sei nel posto giusto. Abbiamo raccolto tutto ciò di cui hai bisogno per comprendere meglio la complessità del prezzo DOT, nonché i fattori che lo influenzano. 

Cos’è Polkadot (DOT)?

Polkadot è una rete multi-catena scalabile, sicura e decentralizzata per il web del futuro, creata utilizzando Substrate, un framework che consente la creazione di blockchain compatibili e appositamente costruiti, composti da componenti personalizzati o precostruiti.

Polkadot cerca di abilitare un Web completamente decentralizzato in cui gli utenti hanno il controllo, offrendo un protocollo di interoperabilità che utilizza segmenti, o frammenti, per scalare la rete. Può connettere catene private, reti pubbliche e oracoli, facilitando una nuova forma del web in cui blockchain indipendenti possono scambiare dati e transazioni in modo affidabile.

DOT è la valuta token nativa della rete Polkadot, la cui unità più piccola è chiamata Planck. Facilita i pagamenti, la governance della rete, lo staking, gli incentivi alla ricompensa, le commissioni di transazione e altri processi di bonding, in cui i token vengono bloccati come parte della connessione di nuove catene alla rete Polkadot o per assumere un altro ruolo nell’ecosistema.

A differenza della maggior parte delle altre criptovalute, DOT non è limitato nell’offerta. Questo è progettato per incentivare la rete e adattarsi dinamicamente in base ai tassi di partecipazione degli utenti, gonfiando fino al 10% annuo.

Come funziona Polkadot?

Polkadot consente di inviare fondi da un wallet digitale a un altro, utilizzando un sistema di crittografia a chiave pubblica e privata. L’hash della chiave pubblica è l’indirizzo che fornisci per ricevere fondi e la chiave privata agisce come una password, autorizzando e trasmettendo le transazioni alla rete. Circa ogni sei secondi, queste transazioni in sospeso vengono confermate in un blocco di transazioni e insieme i blocchi formano la blockchain Polkadot.

Polkadot offre molto di più dell’invio e della ricezione di fondi, ovviamente. Polkadot è una rete frammentata multi-chain, coordinata da una Relay Chain centrale che gli consente di elaborare dati e transazioni su più catene in parallelo, note come Parachains. La sua architettura frammentata suddivide la rete in singoli segmenti o shard. Ciò aumenta il throughput delle transazioni consentendo loro di essere elaborate in parallelo su ogni frammento piuttosto che in sequenza su tutta la rete come blockchain di vecchia generazione.

Più Parachain possono quindi collegarsi a Polkadot, ottenendo sicurezza da quella dell’intera rete, migliorando significativamente la scalabilità, l’interoperabilità e la funzionalità cross-chain, eliminando la congestione, le commissioni elevate e l’incompatibilità delle blockchain legacy. Polkadot gestisce gli aggiornamenti automaticamente senza hard fork, utilizzando un sistema di governance gestito da titolari di token nativi DOT.

Per coordinare la rete, Polkadot utilizza un meccanismo di consenso Nominated Proof-of-Stake (NPoS), premiando gli utenti per aver bloccato i token DOT in un processo noto come staking, piuttosto che gli incentivi di ricompensa mineraria offerti in Proof-of -Work blockchain come Bitcoin.

Gli staker interessati a mantenere l’intera rete possono eseguire un nodo Validator, i Collators su Polkadot mantengono i nodi Parachain, i nodi Fishermen sorvegliano la rete e i titolari DOT possono fare staking di token per partecipare come Nominator, scegliendo di eseguire il backup di 16 Validator come fidati dei candidati con la loro partecipazione. I validatori quindi producono nuovi blocchi, convalidano i blocchi Parachain e garantiscono la finalità. Discuteremo questi ruoli in modo più dettagliato più avanti.

Chi sono i fondatori di Polkadot?

Un progetto di punta della Fondazione Web3, Polkadot è stato co-fondato da Gavin Wood, uno dei co-fondatori originali di Ethereum ed ex CTO della Fondazione Ethereum, dove ha contribuito a sviluppare il linguaggio di programmazione Solidity di Ethereum. Wood è anche CEO di Parity Technologies, la società di infrastrutture blockchain responsabile dello sviluppo di Parity Ethereum è uno dei client Ethereum più utilizzati sulla rete. Allo stesso tempo, Wood sta lavorando attivamente allo sviluppo di Polkadot e Substrate.

Wood è stato co-fondatore di Polkadot con Thiel Fellow Robert Habermeier e Peter Czaban, anche Direttore tecnologico della Fondazione Web3.

Il whitepaper originale è stato rilasciato nel 2016 e, dopo una raccolta fondi di successo di 145 milioni di dollari un anno dopo, Polkadot è finalmente entrato in funzione con la sua mainnet iniziale nel maggio 2020. Durante questa prima fase di Proof-of-Authority (PoA), la governance della rete è stata gestita dalla Fondazione Web3 mentre i Validatori hanno iniziato a unirsi alla rete per partecipare al consenso. La seconda fase Nominated Proof of Stake (NPoS) è stata quindi avviata a giugno, una volta che Polkadot aveva un ampio set decentralizzato di validatori sulla rete.

A questo punto, la governance era passata ai titolari di token DOT e non era più sotto il controllo di un’entità centralizzata, il cui primo atto consentiva gli elenchi di scambio DOT e il supporto del wallet. Una ridenominazione del token DOT è quindi avvenuta con un rapporto 1:100, in coincidenza con un aumento impressionante che ha visto DOT raggiungere per la prima volta le prime dieci criptovalute per capitalizzazione di mercato.

Il lancio della mainnet si è basato sul successo della versione alpha della sua rete gemella, chiamata Kusama, nel 2019, descritta come una rete canaria e un banco di prova dal vivo per la tecnologia e le funzionalità di Polkadot, incluso il suo token nativo KSM. Il testnet Parachain di Polkadot, Rococo, è stato quindi introdotto nel 2020 in un passo significativo verso l’implementazione della funzionalità Parachain.

Polkadot sta ora passando alla fase successiva dello sviluppo dell’infrastruttura principale, tra cui il lancio dell’asta Parachains, i Parathread e il passaggio di messaggi cross-chain. Diventerà quindi una catena di inoltro completamente funzionante che fornisce sicurezza tramite NPoS e coordina il sistema nel suo insieme, incluso Parachains. Ne parleremo meglio più tardi.

Cosa rende Polkadot unico?

Polkadot è unico tra le principali soluzioni blockchain nel fornire scalabilità attraverso lo sharding, la sicurezza condivisa di una catena di inoltro centrale e un consenso adattabile e l’interoperabilità di una rete multi-catena. L’elaborazione parallela ottenuta eseguendo transazioni in shard separati aumenta notevolmente il throughput e la funzionalità cross-chain consente il trasferimento di qualsiasi tipo di dati o asset tra shard.

Polkadot rimuove anche gli attriti per i progetti, fornendo compatibilità con piattaforme esistenti come Ethereum, senza dover scegliere una rete blockchain isolata rispetto a un’altra, con una governance della comunità chiaramente definita e aggiornamenti automatici.

Poiché Polkadot è costruito con il framework blockchain Substrate, altri progetti che utilizzano Substrate possono distribuire rapidamente e facilmente catene personalizzate che vengono eseguite in modo nativo su Polkadot. Ciò significa che puoi iniziare a lavorare su una blockchain utilizzando il framework prima di essere pronto per la distribuzione sulla rete.

Piuttosto che essere il “killer di Ethereum” come a volte viene etichettato, il potenziale di Polkadot risiede in realtà nel completare le blockchain esistenti, piuttosto che competere con esse. Questo è già riconosciuto da oltre 350 progetti nel suo ecosistema, la creazione di contratti intelligenti, finanza decentralizzata (defi), oracoli, oggetti da collezione digitali (NFT), giochi e altre soluzioni, in particolare tra cui Chainlink e 0x Protocol.

Polkadot non è di per sé una piattaforma di smart contract. Invece, fornisce l’infrastruttura per gli sviluppatori di app decentralizzate (dApp) per integrare contratti intelligenti attraverso una rete interoperabile di funzionalità ad ampio raggio, testimoniando come risultato il più grande aumento degli sviluppatori attivi dei principali protocolli.

Cosa dà valore a Polkadot?

Polkadot è attualmente una delle principali piattaforme di staking, offrendo ricompense stimate di oltre il 13% all’anno con oltre $ 20 miliardi di valore in gioco. Ha una capitalizzazione di mercato di oltre $ 30 miliardi e oltre il 50% dei token idonei è in staking.

Con lo staking DOT, gli utenti possono compensare il tasso di inflazione rispetto alla semplice detenzione e ottenere un ritorno annuale sul loro investimento, oltre a qualsiasi apprezzamento del capitale. DOT offre inoltre ai partecipanti la possibilità di votare su aggiornamenti di rete e futuri set di funzionalità, proporzionali alla quantità di DOT che stanno puntando.

La scalabilità, l’interoperabilità e la funzionalità cross-chain di Polkadot hanno già attirato molti progetti tra cui l’hub defi cross-chain di Acala e la piattaforma stablecoin; il contratto intelligente Parachain di Moonbeam che consente agli sviluppatori di utilizzare le dApp Ethereum esistenti su Polkadot; la tecnologia Oracle di Chainlink e la piattaforma di scambio decentralizzata di Polkastarter, in un numero crescente di casi d’uso introdotti nell’ecosistema Polkadot. Ciò contribuisce al valore e all’utilità della rete e dei token DOT necessari per stabilire, proteggere o interagire con Polkadot Parachains nel tempo.

Quante monete Polkadot (DOT) ci sono in circolazione? 

DOT ha una fornitura attuale di circa 1 miliardo di token a seguito del voto sulla governance della comunità nel 2020 per ridenominare con un rapporto 1:100 dai 10 milioni di token alla genesi, evitando piccoli decimali e rendendo più facili i calcoli.

A causa della politica monetaria inflazionistica di Polkadot, si prevede che il numero di token aumenterà del 10% all’anno, con i premi del Validator a seconda del tasso di staking e il resto che andrà alla tesoreria della rete insieme alle commissioni di transazione per adeguare dinamicamente l’incentivo a partecipare allo staking.

Blockchain Polkadot 

L’architettura di Polkadot è coordinata da una catena di relè centrale, che collega Parachain, Parathread e Bridge.

La catena di inoltro è il “livello 0” di Polkadot, che gestisce il consenso, la sicurezza e l’interoperabilità tra catene. Gestisce un numero relativamente piccolo di tipi di transazione, inclusi meccanismi di governance, aste e locazioni di slot Parachain e il processo di staking. La Relay Chain ha una funzionalità volutamente minima, coordinando il sistema nel suo insieme come livello centrale o di base, delegando caratteristiche più specifiche alle Parachain con diverse implementazioni.

Le parachain sono i frammenti specializzati nell’architettura di Polkadot che si collegano alla Relay Chain hub. Questi frammenti consentono di elaborare le transazioni in parallelo, risolvendo problemi di scalabilità e gestendo la maggior parte del calcolo sulla rete. Le parachain sono solitamente blockchain ottimizzate per casi d’uso specifici. Affittano slot di connessione dedicati alla catena di inoltro, che quindi convalida le Parachain per mantenere il consenso in tutto l’ecosistema, condividendo la sicurezza dell’intera rete e comunicando con altri Parachain utilizzando Cross-chain Message Parsing (XCMP).

I Parathread forniscono un’alternativa ai Parachain, partecipando temporaneamente alla rete blocco per blocco. Ciò consente ai protocolli di accedere alla sicurezza di Polkadot senza l’impegno in termini di tempo e costi del noleggio di uno slot dedicato. Aiuta a scalare ulteriormente la rete, consentendo di condividere la scarsa risorsa di uno slot Parachain tra i Parathread concorrenti come richiesto.

I ponti estendono ulteriormente la scalabilità e l’interoperabilità, consentendo la compatibilità con l’ecosistema Polkadot e permettendo ai Parachain di comunicare in modo affidabile con le blockchain esterne.

Altri dati tecnici

Anche lo sviluppo di Polkadot è decentralizzato, governato da una comunità distribuita di titolari di token DOT, un Consiglio e un Comitato tecnico. Per apportare modifiche alla rete, l’idea è di combinare i titolari di token DOT e il Consiglio per amministrare le decisioni di aggiornamento della rete.

I titolari di token DOT attivi possono proporre un referendum sulle modifiche alla rete legando i propri token (depositando un importo minimo a una proposta) per un certo periodo e votando le proposte degli altri. Le proposte che raccolgono l’importo più elevato di sostegno vincolante verranno selezionate per prime nel successivo ciclo di votazione. I token vengono quindi sbloccati una volta che le proposte sono state portate a votazione.

Il Consiglio è un’entità on-chain, eletta dai titolari di token DOT e responsabile sia di proporre modifiche che di determinare quali modifiche vengono apportate. Gestisce inoltre la tesoreria di sviluppo dalle commissioni di rete raccolte e fornisce la rappresentanza per i titolari di DOT passivi nell’ecosistema. Le proposte dei membri del Consiglio richiedono meno voti per l’approvazione rispetto a quelle dei titolari ordinari del DOT.

Il Comitato Tecnico è quindi composto dai team di sviluppo che stanno costruendo la rete Polkadot. Insieme al Consiglio, può fare proposte speciali in caso di emergenza con tempi di attuazione accelerati ed è eletto dai membri del Consiglio.

Indipendentemente dal fatto che una proposta venga fatta dai titolari di DOT pubblici o dal Consiglio, dovrà passare attraverso un referendum per consentire a tutti i titolari di DOT, ponderati per puntata, di prendere la decisione finale.

Come viene protetta la rete Polkadot? 

Polkadot utilizza NPoS (Nominated Proof-of-Stake) come meccanismo di consenso, progettato con i ruoli di Validator, Collators, Fishermen e Nominators per massimizzare la sicurezza della catena.

Validatori proteggono la rete tramite staking DOT per eseguire nodi di convalida ed eseguire una verifica completa della catena di inoltro. Convalidano anche le Parachain e partecipano al consenso con altri Validator per raggiungere un accordo sul vero stato condiviso della rete, rifiutando qualsiasi transazione non valida. Aggiungono nuovi blocchi alla catena di staffette e, per estensione, tutti i Parachain condividono la sua sicurezza, ricevendo in cambio ricompense incentivanti.

La rete Polkadot fornisce ricompense di convalida equamente a tutti i Validator, indipendentemente dalla loro puntata. I premi dello staking vengono quindi distribuiti pro-rata a tutti gli staker dopo che il pagamento del Validator è stato detratto, incentivando un set di Validator più equamente puntato.

I Collator mantengono la cronologia completa del nodo per la catena di rilancio e un nodo completo per la loro particolare Parachain. I Collators aggregano le transazioni Parachain per produrre nuovi candidati al blocco Parachain che i Validator possono convalidare nello stato condiviso della rete Polkadot. Un Collator non può continuare a costruire blocchi su una Parachain fino a quando il candidato al blocco che ha proposto ai Validatori della catena di rilancio è stato convalidato.

Anche i Collator sono fondamentali per la messaggistica cross-chain di XCMP. Essendo nodi completi della catena di inoltro, sono tutti consapevoli l’uno dell’altro come pari. Ciò consente loro di inviare messaggi da Parachain A a Parachain B.

I Fishermen sono nodi completi di Parachain, come i Collator, ma svolgono un ruolo di controllo diverso, monitorando il processo di Collator per le transazioni non valide e segnalandole ai Validator. Se si dimostra che hanno ragione su una segnalazione, vengono ricompensati ma rischiano di perdere la quota di ruolo richiesta nella catena di inoltro se si sbagliano.

Infine, i Nominator sono titolari di token DOT attivi che non vogliono assumersi il costo e la responsabilità di altri ruoli nella rete, ma aiutano comunque a proteggere la catena di inoltro facendo staking di DOT e selezionando buoni Validator in cambio di un quota dei premi di puntata. Ciò incentiva una maggiore partecipazione alla sicurezza della rete e un’attenta selezione dei validatori come se i validatori si comportassero male (andare offline, attaccare la rete o eseguire software modificato), sia i Validator che i Nomitator verranno tagliati, perdendo una percentuale del loro DOT puntato.

Cronologia del prezzo Polkadot (DOT) 

Il prezzo di Polkadot (DOT) dipende da una moltitudine di fattori ed elementi specifici. Il suo prezzo dipende molto dallo slancio generale del mercato, dal sentimento generale tra gli investitori e dalla popolarità di DOT in un dato momento, ma dipende anche dal successo e dall’adozione della tecnologia e delle caratteristiche tecniche di Polkadot. Attualmente, la rete Polkadot ospita 25 progetti e ne aggiunge costantemente altri. Il prezzo DOT non è immune alla volatilità perpetua tipicamente associata alle criptovalute, quindi DOT può subire improvvise oscillazioni di prezzo e radicali inversioni di tendenza. 

Polkadot è stato lanciato nel secondo trimestre del 2020, rendendolo un progetto piuttosto giovane che è ancora nelle sue prime fasi di sviluppo. Nell’agosto 2020, il prezzo di mercato di DOT è stato formato nell’intervallo $ 2,70 $ 6,18 USD. 

A settembre 2020, il prezzo DOT è entrato in un’inversione di tendenza negativa, seguendo una traiettoria al ribasso e perdendo oltre il 34% del suo valore. Il mese si è concluso con il valore di Polkadot che è sceso a $ 4,34 dal massimo di $ 6,18 registrato ad agosto. Ottobre non è stato meno ribassista poiché il valore Polkadot ha continuato a scendere con ulteriori perdite, che lo hanno portato al prezzo di $ 4,18. Ottobre, tuttavia, ha portato volumi di scambio di 12,82 milioni, rispetto ai 24 milioni di settembre. 

A partire da novembre dello stesso anno, Polkadot è entrato in una fase rialzista, recuperando dalle perdite di settembre e ottobre e salendo di quasi il 29% fino a raggiungere i 5,37 dollari. Il rimbalzo è diventato ancora più evidente a dicembre, quando il prezzo di Polkadot è aumentato di oltre il 72% per il mese e ha registrato un valore di $ 9, stabilendo il suo prezzo più alto in quel momento. 

Il 2021 è iniziato in rialzo per la maggior parte delle principali criptovalute di trading, Polkadot inclusa. Il prezzo del DOT ha raggiunto un nuovo massimo nel gennaio 2021, registrando guadagni del 74% e raggiungendo $16 che è diventato il suo nuovo prezzo massimo storico (ATH). Il volume degli scambi a gennaio ha raggiunto quasi 68 milioni, in aumento rispetto ai 18 milioni registrati a dicembre 2020. 

A febbraio 2021, dopo una serie di guadagni per un totale di oltre il 110%, il valore di DOT ha raggiunto un nuovo massimo storico, raggiungendo un impressionante prezzo di $ 46 all’inizio di aprile 2021. Anche se il prezzo di Polkadot non può essere previsto con assoluta certezza, DOT fa parte di un mercato volatile e dinamico in cui sono comuni cambiamenti radicali. Tuttavia, il prezzo futuro di DOT può a volte essere previsto analizzando la cronologia dei prezzi di Polkadot (DOT). 

Analisi dello storico del valore DOT

Nel tentativo di discernere possibili scenari per il futuro del prezzo DOT, possiamo analizzare la cronologia dei prezzi di Polkadot utilizzando alcune delle stesse tecniche utilizzate dagli investitori nei mercati finanziari tradizionali. Esaminando la sua cronologia dei prezzi, possiamo iniziare a riconoscere le tendenze e i modelli che modellano il movimento della quotazione Polkadot. 

L’analisi tecnica (TA) viene utilizzata per prevedere i movimenti dei prezzi nei mercati finanziari, incluso il mercato delle criptovalute (e DOT). Uno dei principali strumenti utilizzati in TA è l’analisi dei grafici dei prezzi e di varie statistiche di mercato. Gli investitori possono utilizzare questi dati per creare previsioni di prezzo dettagliate per DOT e altre criptovalute al fine di guidare le loro strategie di investimento. 

L’analisi del sentimento (SA) e l’analisi fondamentale (FA) sono due strategie aggiuntive comunemente utilizzate che possono essere utilizzate per determinare la traiettoria futura e il movimento dei prezzi del DOT. Gli investitori di criptovaluta utilizzano l’analisi fondamentale per confrontare il valore intrinseco di Polkadot (DOT) con specifici fattori finanziari ed economici che possono influenzare il prezzo di DOT sul mercato. L’analisi fondamentale considera eventi importanti, aggiornamenti e miglioramenti, notizie, partnership e altri sviluppi come elementi cruciali che aiuteranno a determinare il valore Polkadot. 

L’analisi del sentimento si concentra su come investitori, analisti e trader si sentono riguardo al DOT e al mercato delle criptovalute in generale. La sola analisi del sentimento non è sufficiente per fare una previsione accurata dei prezzi DOT, ma può essere utile se utilizzata insieme all’analisi fondamentale e all’analisi tecnica. 

Fattori che influenzano il prezzo Polkadot (DOT) 

Polkadot riduce i costosi protocolli di mining di criptovaluta, i protocolli di sicurezza e le convalide e si concentra invece sulla funzionalità del contratto intelligente e sullo sviluppo di dApp (applicazione decentralizzata). La visione centrale di Polkadot è quella di creare un ambiente interoperabile con un’architettura multi-catena che consenta la comunicazione e la collaborazione tra diverse blockchain e dApp, creando in definitiva un Internet decentralizzato basato su, e coinvolgente, ogni tipo di tecnologia blockchain. Con numerosi casi d’uso, Polkadot è un progetto con un potenziale illimitato e sta persino incorporando l’accesso al popolarissimo mercato DeFi (Finanza decentralizzata), aggiungendosi al suo valore complessivo e al prezzo di mercato. 

Polkadot rappresenta l’1,91% del valore di mercato totale delle criptovalute e finora è cresciuto rapidamente senza segni di rallentamento. 

Quotazione Polkadot (DOT) in tempo reale e capitalizzazione di mercato

Il prezzo in tempo reale di Polkadot subisce sempre fluttuazioni ed è in costante cambiamento poiché il suo valore cambia frequentemente per adattarsi alla traiettoria del mercato delle criptovalute in relazione a fattori specifici come volumi di trading, offerta totale e domanda complessiva. Il prezzo di mercato per Polkadot si basa in definitiva sull’equilibrio tra acquirenti e venditori di DOT in un dato momento. 

Moltiplicando il numero di token DOT nell’offerta circolante per il prezzo di mercato corrente, possiamo determinare la capitalizzazione di mercato del progetto. La capitalizzazione di mercato classifica le criptovalute rispetto ai loro omologhi di mercato crittografico, contribuendo a determinare il dominio, la domanda e la popolarità del mercato. 

Il prezzo attuale di Polkadot è loading EUR. Il prezzo è variato di EUR nelle ultime 24 ore su un volume di scambio di loading EUR. La quotazione di Polkadot è basata su una capitalizzazione di mercato di loading EUR. Polkadot ha una quantità circolante di loading. Il prezzo più alto registrato da Polkadot è loading EUR. Il prezzo più basso registrato DOT è loading EUR. L’offerta massima è loading DOT.

 Polkadot è un buon investimento nel 2021? 

Polkadot ha un forte valore tecnico e un grande potenziale nel settore della DeFi, delle operazioni di contratti intelligenti e dello sviluppo di dApp. Il team sta tentando di costruire un Internet completamente nuovo, costruito su una moltitudine di blockchain diversi. 

DOT ha raggiunto un ATH di $ 46 nell’aprile 2021, mostrando uno slancio piuttosto rialzista, e la criptovaluta viene ancora scambiata vicino al suo massimo storico al momento della stesura. 

Polkadot (DOT) ha un futuro? 

La rete Polkadot ospita già 25 progetti, tra cui uno dei migliori progetti di criptovalute e blockchain, Chainlink (LINK). Polkadot ha una moltitudine di casi d’uso, mirati ad ampi dati demografici e vari scopi. È probabile che Polkadot continuerà a unificare blockchain e ospitare dApp innovative e altri progetti. 

Conclusioni

La quotazione Polkadot ha toccato i minimi storici a circa $2 e un massimo di $46, salendo ben oltre il 1300% in poco più di otto mesi. Polkadot è già considerato uno dei progetti più innovativi nel settore blockchain quando si tratta del suo potenziale tecnico, anche se è ancora considerato nelle sue prime fasi di sviluppo. Il prezzo di Polkadot cambia costantemente per allinearsi con le tendenze del mercato attivo e numerosi altri fattori. 

Se vuoi iniziare con l’esperienza di trading più intuitiva sul mercato, registrati oggi su Kriptomat per iniziare il tuo viaggio nel mondo dei Polkadot e delle criptovalute!

Data Apertura Massimo Minimo Chiusura
Il testo è a solo scopo informativo e non conta come consiglio di investimento. Non esprime l’opinione personale dell’autore o del servizio. Qualsiasi investimento o azione di trading è rischiosa, i ritorni passati non garantiscono ritorni futuri - rischia solo i beni che sei disposto a perdere.
App Kriptomat
Veloce, sicuro e facile