Vorresti comprare delle criptovalute, ma non sai da dove iniziare? Sei scusato, ci sono molti modi diversi per comprare criptovalute, e alle volte è molto difficile trovare l’opzione che meglio si addice alle tue necessità.

Ci sono molti aspetti da approfondire prima di decidere di entrare nel mondo delle criptovalute. In particolare, devi adottare determinate misure di sicurezza. Alcune persone si spaventano a questo punto perché il tutto sembra rischioso e complicato. Se da un punto di vista queste paure sono giustificate, tutelarsi non è poi così difficile e chiunque può farlo.

In questo articolo, ti daremo una spiegazione dettagliata di tutti i metodi differenti per comprare e vendere criptovalute.

 

SOMMARIO

Criptovalute

Negli ultimi anni, il processo di acquisto e vendita delle criptovalute è diventato così semplice che chiunque può affrontarlo. In ogni caso, prima di procedere all’acquisto di criptovalute, devi considerare alcuni fattori importanti che approfondiremo brevemente nei capitoli seguenti.

 

Suggerimento prima di iniziare

Il prezzo delle criptovalute può essere molto volatile (instabile), quindi bisogna fare attenzione e non si dovrebbe mai investire in criptovalute più di quanto ci si possa permettere di perdere.

 

Accessibilità e posizione

Il servizio è disponibile nella tua nazione e nella tua lingua? La maggior parte degli exchange online sono solo in inglese, e nessuno di essi fornisce supporto per tutte le nazioni.

 

Metodo di pagamento

I metodi di pagamento più comuni e affidabili per l’acquisto di criptovalute sono le carte di credito, i bonifici bancari e addirittura i contanti. Diversi siti web accettano diversi metodi di pagamento, quindi bisogna scegliere un servizio che accetti il metodo di pagamento desiderato.

 

Diversi tipi di criptovalute

Ci sono migliaia di tipi di criptovalute (e nuove criptovalute nascono di giorno in giorno), quindi è logico che non si possano comprare tutte in un unico posto. Dovrai trovare un cripto exchange che consenta l’acquisto delle criptovalute che stai cercando. Inoltre, bisogna anche considerare i diversi tipi di pagamento.

Ci sono servizi che offrono scambi tra diverse criptovalute (chiamati crypto-to-crypto exchange), mentre altri consentono lo scambio tra criptovalute e monete legali (Chiamati crypto-to-fiat exchange o fiat gateway). Kriptomat appartiene a quest’ultima categoria.

Dai un’occhiata alla lista delle criptovalute da noi supportate!

 

Commissioni

Diversi modi di comprare e vendere comportando diversi costi di transazione. Ricorda comunque che i servizi di trading criptovalute hanno costi di commissione minori rispetto ai servizi di cripto exchange. Perché?

I diversi tipi di exchange sono tarati su necessità differenti, e gestiscono il loro business sulla base di principi differenti. Di norma, ricorda che i servizi di trading sono solitamente più complessi e non adatti a utenti con poca esperienza, invece gli exchange sono di solito user-friendly.

Leggi altro al riguardo nel nostro articolo nel quale abbiamo parlato delle differenze tra i diversi tipi di exchange.

 

Portafogli digitali

Si utilizza un portafogli digitale per conservare l’accesso alle proprie criptovalute. Dal punto di vista dell’utente, potremmo fare un paragone con il conto bancario. In pratica, dovrai conservare le tue criptovalute nello stesso modo in cui conservi le tue valute ordinarie (come euro o dollari) nel tuo conto in banca.

Ciononostante, bisogna capire che un portafogli cripto non conserva fisicamente le criptovalute sotto forma di file digitale. Protegge semplicemente i dati del tuo bilancio (o disponibilità) con un paio di chiavi crittografiche (chiave pubblica e chiave privata).

Questa è una spiegazione semplicistica, per una descrizione più dettagliata, leggi il nostro articolo sui portafogli cripto.

Ci sono molti portafogli cripto facili da usare, ma è importante essere prudenti. Le criptovalute sono, nella loro stessa natura, estremamente sicure, ma nessuno potrà aiutarti in caso di furto a causa della decentralizzazione.

Il portafogli di cui necessiti dipende dalle criptovalute che vuoi acquistare. Se vuoi avere dei Bitcoin allora avrai bisogno, ovviamente, di un portafogli compatibile con Bitcoin. Stesso discorso per le altre criptovalute.

Per fortuna, ci sono molti portafogli che supportano più di un tipo di criptovaluta.

I portafogli cripto sono divisi in due categorie di base:

  1. Portafogli hot – connessi a internet,
  2. Portafogli cold – non connessi a internet,

e quattro sottocategorie:

  1. Portafogli hardware – le chiavi pubblica e privata sono conservate in un altro dispositivo hardware e scritte sotto formato digitale. L’accesso è protetto da password (quantomeno).
  2. Portafogli cartacei – le chiavi pubblica e privata sono scritte su carta (possono anche essere scritte su un altro materiale che duri di più nel tempo).
  3. Portafogli online (anche mobile) – le chiavi private sono conservate dal servizio di gestione del portafogli (in alcuni casi).
  4. Portafogli software – le chiavi pubbliche e private sono conservate in un programma per computer e scritte sotto formato digitale. L’accesso è protetto da password (quantomeno).

Tutti i portafogli qui elencati hanno i loro punti di forza e le loro potenziali debolezze. I portafogli cold sono in genere ritenuti essere i più sicuri e sono consigliati per conservare grandi quantità di asset digitali. I portafogli hot sono più adatti per accessi frequenti ai propri beni.

È buona norma usare i portafogli cold per conservare gli assets per lungo tempo, e utilizzare quelli hot per un uso più frequente e per il trading.

 

Comprare criptovalute

Come detto, ci sono abbastanza opzioni per acquistare criptovalute. I due metodi più adatti ai neofiti sono sicuramente l’acquisto tramite exchange online o quello tramite bancomat Bitcoin. Approfondiremo entrambe le opzione per capire quale metodo più ti si addice.

Spiegheremo il processo di acquisto utilizzando Kriptomat come esempio. Puoi anche usare un’app per dispositivi mobili che puoi scaricare su Google Play per dispositivi Android o su App Store per dispositivi Apple iOS.

Kriptomat credit cards

Comprare criptovalute: Carta di credito

Diamo un’occhiata al procedimento per aprire un account su Kriptomat e per acquistare criptovalute con carta di credito.

Come comprare criptovalute con carta di credito:

  1. Vai su Kriptomat e clicca su uno dei pulsanti di registrazione.
  2. Verrai reindirizzato al modulo di registrazione, dove dovrai inserire le tue informazioni.
  3. Inserisci i tuoi nome e cognome reali.
  4. Inserisci un indirizzo email esistente.
  5. Scegli una password forte che non usi altrove.
  6. Risolvi il Captcha per confermare che non sei un robot.
  7. Clicca sul pulsante “Crea un account”.
  8. Entra nella tua email (quella del passaggio 4). Riceverai un messaggio da Kriptomat con un link di conferma. Cliccandoci, confermerai che hai accesso alla mail.
  9. Dopo aver cliccato sul link, sarai reindirizzato su una pagina nella quale inserire il tuo numero di telefono. Questa è un’altra misura di sicurezza per comprovare la titolarità del proprio account.
  10. Dovrai inserire il codice di sei cifre mandato sul tuo telefono via SMS. Così puoi verificare il tuo numero di telefono.
  11. La verifica dell’identità è l’ultimo passaggio importante prima di poter accedere alla piattaforma. Dovrai inserire un’immagine del documento d’identità (Kriptomat accetta le Carte d’Identità Nazionali e i Passaporti) e un “Selfie” nel quale tieni in mano il tuo documento.
  12. Vai alla sezione “Compra/Vendi” e seleziona la tua valuta nella lista delle criptomonete.
  13. Seleziona il metodo di pagamento con carta di credito. Puoi inserire l’importo in euro che desideri spendere o l’importo in criptovaluta che vuoi acquistare. Ora, clicca sul pulsante “Compra cripto”.
  14. Conferma la transazione e inserisci i dati della tua carta di credito. Quando sei sicuro che tutte le informazioni siano corrette, clicca sul pulsante di acquisto.

Guarda il nostro video tutorial per una migliore comprensione del processo!

 

Comprare criptovalute: bonifico bancario (exchange online)

Puoi anche comprare criptovalute in modo più tradizionale, ovvero facendo un bonifico SEPA direttamente su Kriptomat. SEPA sta per Single Euro Payments Area e rappresenta l’Area Unica dei Pagamenti in Euro. Ci sono commissioni più basse e limiti più alti rispetto all’acquisto tramite carta di credito, ma il processo non è istantaneo.

Il processo di trasferimento dei fondi dal conto bancario personale dura in genere un giorno, ma in teoria i pagamenti SEPA potrebbero richiedere fino a tre giorni lavorativi.

Nelle istruzioni qui di seguito, consideriamo che tu abbia già dei fondi sotto forma di euro su Kriptomat. Se non dovessi averne, dovresti prima collegare il tuo account bancario ed effettuare un bonifico SEPA.

Il procedimento per aggiungere un conto bancario e ricevere le istruzioni per il bonifico è spiegato nel seguente video tutorial.

 

Come comprare criptovalute (se dovessi aver già collegato un conto bancario):

  1. Accedi al tuo account Kriptomat e vai alla sezione “Compra/Vendi”.
  2. Seleziona la tua valuta nella lista delle criptovalute.
  3. Seleziona Euro come metodo di pagamento e inserisci l’importo che desideri spendere per l’acquisto.
  4. Clicca il pulsante “Compra cripto”.
  5. Verrai reindirizzato su una pagina nella quale controllare la transazione e completare la verifica.

A breve riceverai le criptovalute sul tuo account Kriptomat! Il processo non dura, solitamente, più di qualche minuto.

 

Comprare criptovalute: bancomat Bitcoin

Puoi anche acquistare criptovalute tramite un bancomat Bitcoin. È un’ottima scelta se si vuole acquistare istantaneamente e con una maggiore anonimia. Si può usare un bancomat Bitcoin per comprare criptovalute pagando direttamente in contanti o con carta di credito.

La maggior parte dei bancomat Bitcoin funziona tramite procedure standard (proprio come i bancomat tradizionali), quindi non si dovrebbe aver problemi seguendo le istruzioni generali qui di seguito. Nel nostro esempio, compreremo dei Bitcoin.

Come comprare criptovalute presso un bancomat Bitcoin

  1. Recati presso il bancomat Bitcoin e scegli l’opzione di acquisto.
  2. Digita l’importo in Bitcoin che desideri acquistare. Alcuni bancomat forniscono l’opzione di scelta tra diversi importi di acquisto predefiniti. Il metodo più semplice è quello di scegliere l’opzione con l’importo più basso (in genere circa 2,000 EUR). Così facendo si evita il passaggio di verifica dell’identità*.
  3. Nel passaggio successivo, dovrai inserire l’indirizzo del portafogli Bitcoin nel quale desideri ricevere le monete acquistate. Ogni ATM è dotato di uno scanner di codici QR, quindi è meglio usare il proprio telefono e preparare il codice QR con l’indirizzo del proprio portafogli digitale**.
  4. Dopo aver inserito (o scannerizzato) l’indirizzo del portafogli Bitcoin, bisogna inserire i contanti o pagare con carta di credito.
  5. Clicca su “Compra Bitcoin“.
  6. Stampa la ricevuta che conferma il tuo acquisto.

Dai un’occhiata al seguente video per vedere il processo in azione.

 

Vendere criptovalute

Adesso che hai capito come comprare criptovalute, possiamo approfondire il processo di vendita. In teoria, i processi sono molto simili.

 

Vendere criptovalute: incasso tramite banca (exchange online)

La procedura per vendere criptovalute tramite exchange online è qui descritta. In pratica, è divisa in due passaggi. Nel primo, cambiamo le criptovalute in euro, successivamente effettuiamo un pagamento in euro a un conto bancario collegato.

Step 1 (VENDITA):

  1. Accedi al tuo account Kriptomat e vai alla sezione “Compra/Vendi”.
  2. Seleziona la casella “Vendi”.
  3. Seleziona la tua moneta dalla lista delle criptovalute.
  4. Inserisci l’importo che desideri vendere. Puoi inserirlo sia in euro che in cripto. Se inserisci un importo in euro, il sistema calcolerà automaticamente l’ammontare di cripto che sarà venduto. Se inserisci un importo in cripto, il sistema calcolerà in automatico quanti euro riceverai.
  5. Clicca il pulsante “Vendi cripto”.
  6. Sarai reindirizzato su una pagina dove controllare e confermare la transazione.
  7. Riceverai a breve gli euro sul tuo account Kriptomat! Nel maggior parte dei casi, il processo non dura più di qualche minuto.

Guarda il nostro video tutorial per comprendere al meglio il processo.

 

Step 2 (INCASSO):

Su Kriptomat, puoi vendere tutte le tue criptovalute direttamente in euro – anche i token ERC20 che sono disponibili solo in coppia con Ethereum (ETH) sulle altre piattaforme. Questo significa che non hai bisogno di cambiare due volte, prima da token in ETH e poi da ETH in euro.

Il video tutorial qui sotto mostra il procedimento di ritiro delle criptovalute sul proprio conto bancario.

 

Vendere criptovalute: bancomat Bitcoin

Il processo di vendita di criptovalute presso un bancomat Bitcoin è leggermente diverso dal processo di acquisto. La differenza principale è che potrebbe richiedere un po’ più di tempo. Infatti, bisogna prima mandare le criptovalute a un indirizzo specifico e ricevere la conferma che i Bitcoin siano effettivamente stati inviati. Inoltre, si noti che solo il 39.6% dei bancomat supporta anche la vendita.

    1. Seleziona una criptovaluta

Trova il bancomat Bitcoin più vicino a te. Se dovesse supportare più di una criptovaluta dovrai prima selezionare quella che desideri incassare/ritirare. Noi scegliamo Bitcoin (BTC).

 

    1. Scegli un metodo di transazione

Se il bancomat dovesse supportare sia l’acquisto che la vendita (alcuni supportano solo una tipologia come si può vedere nel grafico a torta qui sopra), allora dovrai selezionare l’opzione “Vendi Bitcoin”.

 

    1. Inserisci l’importo da ritirare

Digita quanti Bitcoin desideri vendere. Come nel caso di acquisto, alcuni bancomat ti danno l’opzione di scelta tra diversi importi di vendita predefiniti. Il metodo più semplice è quello di scegliere l’opzione con l’importo più basso (in genere circa 2,000 EUR) così da evitare il passaggio di verifica dell’identità.

In ogni caso, non suggeriamo di usare i bancomat Bitcoin per importi superiori, dal momento che le commissioni sono troppo alte.

 

    1. Richiedi la ricevuta

Una volta inserito l’importo da ritirare, potrai richiedere un messaggio SMS che ti informerà sull’esito della transazione. Ti consigliamo di scegliere questa opzione e di inserire il tuo numero di telefono. Il bancomat Bitcoin stamperà dunque una ricevuta con l’indirizzo del portafogli Bitcoin.

Dovrai mandare i Bitcoin dal tuo portafogli a questo indirizzo. Puoi anche trasferirli da Kriptomat.

Il destinatario sarà il proprietario del bancomat Bitcoin, e l’indirizzo del suo portafogli Bitcoin sarà mostrato sotto forma di testo e di codice QR. Quando egli riceverà i Bitcoin, potrai ritirare i contanti.

 

Conclusioni: vantaggi e svantaggi dei diversi metodi di acquisto e vendita

I bancomat rappresentano tuttora un metodo leggermente meno conveniente dal momento che bisogna trovare la posizione fisica dello sportello più vicino, compito alle volte non semplice, a seconda della propria zona. Il processo di acquisto è abbastanza veloce ma può essere complicato e le commissioni sono estremamente alte (tra il 5 e il 10%). Il più grande vantaggio dei bancomat è che si possono usare i contanti, e non c’è bisogno di verificare la propria identità per importi minori.

Gli exchange online sono abbastanza semplice da utilizzare, e offrono una gamma più ampia di criptovalute nonché di metodi di pagamento. Il processo di registrazione può durare più di qualche minuto, e a causa delle regolamentazioni, alcuni exchange richiedono anche la verifica dell’identità. Questo vuol dire fornire i dati dei propri documenti per garantire la sicurezza del servizio.

Ci sono altri metodi per acquistare e vendere criptovalute, ma sono di norma più complessi, per questo non li descriviamo in questo articolo, destinato invece ai neofiti. Se dovessi avere qualsiasi domanda, saremo felici di rispondervi nei commenti qui sotto!

 

NOTE

Il testo ha il solo scopo informativo e non rappresenta un suggerimento di investimento. Non riflette l’opinione personale del proprietario del sito o del servizio. Tutti gli investimenti e gli scambi sono rischiosi, i guadagni passati non sono una garanzia per i guadagni futuri – metti a rischio solo i beni che puoi permetterti di perdere.